Sonohra

Sonohra: ultimi video musicali

Mi Pagina Nueva

Video Musicali

Per Ricominciare

Video Musicali

Il re del nulla

Video Musicali

There's A Place For Us

Video Musicali

Il Viaggio

Video Musicali

Baby

Video Musicali

L'Amore

Video Musicali

Love Show

Video Musicali

Sonohra: ultimi video

Il rapporto tra Luca e Diego

Video

L'Amore - Intervista

Video

Il successo

Video

Love Show - Intervista

Video

Il tour 2010

Video

Baby - Intervista

Video

I fan

Video

Seguimi O Uccidimi - Intervista

Video

Sonohra

I Sonohra sono due fratelli, Luca e Diego Fainello, nati a Verona rispettivamente il 27 febbraio 1982 e il 27 novembre 1986.
Sono i vincitori della 58ma edizione del Festival di Sanremo nella categoria Giovani con il brano "L'Amore", il cui video è divenuto uno dei quattro più visti a livello europeo su YouTube, raggiungendo oltre 4.700.000 visualizzazioni.
Luca scrive i testi assieme a Roberto Tini, il produttore artistico del primo album, il pluripremiato "Liberi Da Sempre", pubblicato anche nella versione in spagnolo "Libres", e del disco live "Sweet Home Verona. Diego compone le musiche e cura gli arrangiamenti.
Il nome del duo contiene in sé molteplici significati: si chiama Sonora il deserto californiano la cui immagine rimanda ad un più ampio concetto di "musica senza confini" -- mentre ricorda allo stesso tempo, grazie ad una stretta assonanza, l'espressione "suono ora". Al di là delle possibili interpretazioni semantiche, è indubbio che i Sonohra possiedono capacità musicali insospettabili, le stesse che fanno imbracciare la chitarra ai due fratelli con il "mestiere" del bluesman consumato, con la scioltezza e la presenza scenica dei professionisti nonostante la giovane età e la breve ma intensa carriera dal 2008 ad oggi. Sulle spalle infatti, hanno una lunga e proficua gavetta live nei locali del veronese.
Entrambi hanno sviluppato un alto senso della composizione riuscendo a conciliare nella loro musica il linguaggio rock con quello delle più nuove frontiere del britpop.
Luca e Diego vengono da una famiglia in cui sono sempre stati a contatto con l'arte: "(...) stimolati dal nonno violinista di professione, la mamma cantante e il papà fotografo. Ci siamo appassionati a tutta la musica degli anni Sessanta e Settanta, al blues anni Cinquanta e a certe sonorità anni Ottanta".
Un esordio esaltante nel Sanremo 2008, con il primo album "Liberi da sempre" (uscito il 29 febbraio 2008) che diventa disco di platino e d'oro superando le 100.000 copie.
Sempre nel 2008, i Sonohra sono stati eletti da Mtv "Best New Artist" ai TRL Music Awards a Napoli e in ambito internazionale hanno meritato la nomination come "Best Italian Act" agli Mtv European Music Awards di Liverpool. L'anno si è chiuso con l'affermazione ai Nickelodeon Kid's Choice Awards con il premio "Tormentone dell'anno" per "L'amore". Per quest'ultima cerimonia il duo veronese ha anche composto e cantato la sigla ufficiale "KCA Show", una rilettura inedita della loro hit "Love Show.
Tutti questi riconoscimenti di assoluto prestigio hanno un valore ancora maggiore, perché sono stati assegnati da un pubblico eterogeneo: durante il lungo tour live che ha registrato ovunque il sold out, infatti, i fan più giovani erano sempre più frequentemente affiancati dai fratelli maggiori o dai genitori. A conferma che i Sonohra hanno un talento che supera le barriere generazionali.
In settembre il terzo singolo "Salvami" racconta dei Sonohra più maturi, sia testualmente che musicalmente: Diego ha coadiuvato personalmente il M° Cantini nell'arrangiamento degli archi, mentre il testo -- scritto a quattro mani - parla con affetto e senza retorica delle morti del sabato sera, tema che Luca & Diego conoscono da vicino per la dolorosa perdita di un amico d'infanzia.
Durante il tour, una tappa-evento al Teatro Romano di Verona, viene immortalata nell'album dal vivo "Sweet Home Verona", pubblicato il 28 novembre 2008 su cd e dvd (anche nella versione "combo" cd+dvd) su etichetta Sony BMG. Il CD e DVD è la versione live, in chiave acustica di "Liberi da sempre", in cui convivono armoniosamente blues, country, rock acustico e accordi jazz in nuovi arrangiamenti, poi ripresi nel relativo tour teatrale. Luca e Diego, accompagnati dalla propria band e da un'orchestra di archi, hanno suonato oltre ai propri brani, anche alcune delle cover che hanno maggiormente influenzato il loro stile, come ad esempio "Wanted dead or alive" di Bon Jovi o "Sultans of Swing" dei Dire Straits. Il DVD, nella prima settimana dall'uscita, si è aggiudicato la prima posizione della classifica specifica, mentre il CD è entrato direttamente nella Top 30 a solo 8 mesi dall'uscita del primo album, conquistando un altro disco d'oro e arrivando a 50.000 copie vendute.
La maggior parte del 2009 è stata dedicata alla promozione nel Latino America: dopo la pubblicazione - il 17 marzo 2009 -- di "Libres", versione spagnola di Liberi da sempre, Luca e Diego sono partiti (il 22 marzo) per un promo tour durato oltre un mese, che ha toccato gli U.S.A. nell'area di Miami, la Colombia, l'Argentina, il Messico e -- in una seconda tappa effettuata in giugno -- il Brasile. Durante questo tour, oltre gli altri impegni promozionali, Luca e Diego hanno aperto alcuni concerti di Enrique Iglesias mandando in delirio le fans con il singolo "Besos Faciles", la cover in spagnolo di "Love Show".
Questi i risultati più indicativi ottenuti in America Latina: in Colombia l'album "Libres" è al 5° posto delle classifiche di vendita e il singolo "Besos Faciles" al n. 6 nelle classifiche radiofoniche. Il duo si è esibito al festival di Bogotà "40 Principales" di fronte a 50 mila persone e al Radio Tiempo Festival di Barranquila (7 mila persone). In Argentina il video di "Besos Faciles" è al 1° posto del General Video Chart (classifica che tiene conto delle playlist di tutte le emittenti musicali) e al 6° posto delle classifiche radiofoniche. In Cile "Besos Faciles" è al 1° posto delle classifiche radiofoniche nazionali (Music Control). In Messico "Besos Faciles" è entrato nella Top 5 dei singoli più suonati dalla radio. Per quanto riguarda MTV Latin America, "Besos Faciles" è nella Top 10 dei video più richiesti nelle 3 aree di MTV Latino (Nord/Centro/Sud).
Rientrati in Italia, hanno partecipato ai TRL Awards 2009 (Trieste) vincendo il premio "Best riempipiazza" ed esibendosi per la prima volta con il brano "In My Imagination", versione inglese del brano "Io e te".
Nel giugno 2009, prima di rientrare in studio per il nuovo album, i Sonohra organizzano un concerto benefico a Carpi (Modena) i cui proventi vengono devoluti ai terremotati dell'Abruzzo.
Nel luglio 2009 collaborano con la cantautrice messicana Yuridia per il brano "Todas Las Noches", nell'album "Nada es color de rosa" pubblicato nell'ottobre dello stesso anno.
Il 24 settembre 2009 Luca, Diego e il loro produttore Roberto Tini partono per Londra per la registrazione del loro secondo album, realizzata interamente nello studio 3 degli Abbey Road Studios, lo stesso utilizzato dai Fab Four. Il 15 ottobre, a consacrare l'ottimo avvio di una carriera anche internazionale, i Sonohra sono stati decretati "Artista Revelacion" all'edizione 2009 de "Los Premios MTV Latin American", evento tenutosi contemporaneamente a Los Angeles, Buenos Aires, Bogotà e Città del Messico (tra gli altri premiati Lady Gaga, Britney Spears e Jonas Brothers).
Il 2 dicembre 2009 viene pubblicato in Giappone "L'amore", la versione nipponica dell' album di debutto "Liberi da sempre", contenete anche una versione in italiano di "Yuki no Hana" (Fiore di neve), singolo di successo di Mika Nakashima, pop star giapponese. Il disco comprende alcune canzoni in versione inglese e alcuni brani in italiano, e viene pubblicato in abbinamento ad un DVD che include i video di tutti i singoli dei Sonohra.
Il brano "Seguimi O Uccidimi" diffuso nella sola versione videoclip, anticipa -- l'11 dicembre 2009 -- "Metà", l'album in pubblicazione il 19 febbraio 2010, periodo in cui i Sonohra partecipano con il brano "Baby", al 60° Festival di Sanremo nella sezione "Artisti".