Stevie Wonder

Stevie Wonder: ultimi video musicali

Faith

Video Musicali

Faith

Video Musicali

Jungle Fever

Video Musicali

Do I Do

Video Musicali

So What The Fuss

Video Musicali

Part - Time Lover

Video Musicali

For Your Love

Video Musicali

Ribbon In The Sky

Video Musicali

Stevie Wonder

Stevie Wonder, nome d'arte di Steveland Hardaway Judkins (Saginaw, 13 maggio 1950), è un cantante, cantautore e musicista statunitense.

Non vedente a causa di una retinopatia dovuta a difficoltà durante il parto prematuro e peggiorata da un'eccessiva quantità di ossigeno nell'incubatrice, quando fu adottato prese il nome di Steveland Morris. Wonder è una leggenda della musica pop: bambino prodigio (a quattro anni suonava già il piano), è un polistrumentista (suona batteria, basso, tastiera, percussioni e armonica).

Ha inciso numerosissimi successi per la nota etichetta Motown, vincendo ben 25 Grammy Awards. Il periodo più florido della sua carriera si concentra in quello che viene chiamato "periodo classico" (tra il 1970 e il 1976) costituito da cinque album (Music of My Mind, Talking Book, Innervisions, Fulfillingness First Finale e Songs in the Key of Life) in cui estrinseca la sua visione dell'amore e della vita nei confronti dell'uomo, dell'umanità e di Dio. Tali album, considerati pietre miliari della musica internazionale e sicuramente punto di riferimento per la maggior parte degli artisti contemporanei, rappresentano anche il momento del distacco di Wonder dalle decisioni della casa discografica poiché, entrato in possesso delle proprie royalty, egli produce se stesso, autodeterminando il proprio successo a livello mondiale. Libero di imporre la sua personalità musicale a 360 gradi innova in modo profondo il linguaggio della musica nera; l'uso dei bassi synth, del clavinet, ancora i synth usati per creare intrecci contrappuntistici/melodici come se si trattasse di archi o fiati e la sovraincisione delle sue stesse voci che creano multiple voci soliste sono solo alcuni degli elementi distintivi delle innovazioni stilistiche ascrivibili a Stevie Wonder e che da allora diventano oggetto di culto e studio. Negli anni ottanta si apre invece il cosiddetto "periodo commerciale", volto più a conquistare posti alti nelle classifiche mondiali, che a creare concept album come negli anni settanta, con un sound più pop che R&B o funk(l'ultimo album funky sarà Hotter Than July nel 1980). Nel 1989 è entrato nella Rock and Roll Hall of Fame.

Il suo grande ritorno sulla scena internazionale coincide con la pubblicazione dell'album A Time to Love nel 2005, che riscatta Wonder dai pochi successi degli anni novanta, arrivando quinto nella classifica USA e ventiquattresimo in quella UK. Al momento (2009/2010) sta lavorando a tre album contemporaneamente: The Gospel Inspired By Lula, dedicato alla madre e che tratta delle varie crisi che affliggono il mondo; Through the Eyes of Wonder, che tratta delle sue esperienze da non vedente (come già fece nel 1972 nella canzone Visions); un album jazz con Tony Bennet (con il quale vinse un grammy nel 2006 per la cover di For Once in My Life) prodotto e arrangiato da Quincy Jones.

Wonder ha sette figli; l'ultimo, Mandla Kadjay Carl Steveland Morris, è nato il 13 maggio 2005, ed è il secondogenito di Wonder con l'attuale moglie, Kai Millard Morris. Il primogenito si chiama Kailand Morris.

Wonder ha anche partecipato, in coppia con Gabriella Ferri, al Festival di Sanremo 1969 con Se tu ragazzo mio, brano composto dalla stessa Ferri.

Nel 1985 partecipò a "Usa For Africa", duettando con artisti come Michael Jackson e Lionel Richie, autori di We are the World; gli incassi derivati dalla vendita del singolo furono devoluti in beneficenza per la lotta contro la fame nell'Africa Orientale.

Partecipò inoltre, sempre negli anni '80, ad una puntata della serie Tv I Robinson nel ruolo di se stesso.

Nel 1982 duetta con Paul McCartney nel brano sull'integrazione raziale Ebony and Ivory inserito nell'album Tug of War di McCartney.

Nel 1987 collabora ancora con Michael Jackson, duettando con il cantante nel brano Just Good Friend, quinta traccia dell'album Bad.

Nel 1995 ha duettato con Frank Sinatra nell'album Duets II.

Il 7 luglio 2009, a Los Angeles, ha aperto la serata in commemorazione di Michael Jackson cantando Never Dreamed You'd Leave in Summer e They Won't Go When I Go.

Il 27 giugno 2010 è stato l'attrazione principale al "Glastnboury Music Festival" in Inghilterra.

Il 24 ottobre uscirà il nuovo album di Drake, che collaborerà con Stevie Wonder.

Il successo di Stevie Wonder come poli-strumentista ed interprete con una profonda coscienza sociale, ha significamente influenzato l'R&B e la pop music. Per valutarne l'importanza basta considerare il fatto che le sue composizioni sono tra le più riproposte come cover dai maggiori cantanti e musicisti internazionali, sia di estrazione rock/funk/dance che pop. Sono numerosi gli artisti che citano Wonder come uno dei loro maggiori ispiratori, tra i quali Michael Jackson, Siedah Garrett, Usher, Prince, R. Kelly, Babyface, Whitney Houston, Jamiroquai, Lauryn Hill, Mariah Carey, Nik Kershaw, Musiq Soulchild, Alicia Keys, Sting, Red Hot Chili Peppers, John Legend, D'Angelo, Erykah Badu, Jason Kay, i membri di Jodeci e di Dru Hill. Fra gli artisti italiani potremmo citare Pino Daniele, Giorgia, Elisa, Al Castellana, Alex Baroni, Mietta, Karima Ammar e altri.[senza fonte]

Stevie ha ricevuto 25 Grammy Award e un Oscar per la migliore canzone nel corso della sua carriera. Nel 1989, Wonder venne inserito nel Rock and Roll Hall of Fame. Venne anche inserito nel Songwriters Hall of Fame. Nel 1999, ha ricevuto anche il Kennedy Center Honors e venne premiato nel 2004 con l'onore più alto ricevendo il Billboard Music Award per il Century Award.

Bing Crosby (1962) · Frank Sinatra (1965) · Duke Ellington (1966) · Ella Fitzgerald (1967) · Irving Berlin (1968) · Elvis Presley (1971) · Louis Armstrong - Mahalia Jackson (1972) · Chuck Berry - Charlie Parker (1984) · Leonard Bernstein (1985) · Benny Goodman - The Rolling Stones - Andrés Segovia (1986) · Roy Acuff - Benny Carter - Enrico Caruso - Ray Charles - Fats Domino - Woody Herman - Billie Holiday - B.B. King - Isaac Stern - Igor' Stravinskij - Arturo Toscanini - Hank Williams (1987) · Fred Astaire - Pau Casals - Dizzy Gillespie - Jascha Heifetz - Lena Horne - Leontyne Price - Bessie Smith - Art Tatum - Sarah Vaughan (1989) · Nat King Cole - Miles Davis - Vladimir Horowitz - Paul McCartney (1990) · Marian Anderson - Bob Dylan - John Lennon - Kitty Wells (1991) · James Brown - John Coltrane - Jimi Hendrix - Muddy Waters (1992) · Chet Atkins - Little Richard - Thelonious Monk - Bill Monroe - Pete Seeger - Fats Waller (1993) · Bill Evans - Aretha Franklin - Arthur Rubinstein (1994) · Patsy Cline - Peggy Lee - Henry Mancini - Curtis Mayfield - Barbra Streisand (1995) · Dave Brubeck - Marvin Gaye - Georg Solti - Stevie Wonder (1996) · Bobby Bland - Everly Brothers - Judy Garland - Stéphane Grappelli - Buddy Holly - Charles Mingus - Oscar Peterson - Frank Zappa (1997) · Bo Diddley - Mills Brothers - Roy Orbison - Paul Robeson (1998) · Johnny Cash - Sam Cooke - Otis Redding - Smokey Robinson - Mel Tormé (1999) · Harry Belafonte - Woody Guthrie - John Lee Hooker - Mitch Miller - Willie Nelson (2000) · The Beach Boys - Tony Bennett - Sammy Davis Jr. - Bob Marley - The Who (2001) · Count Basie - Rosemary Clooney - Perry Como - Al Green - Joni Mitchell (2002) · Etta James - Johnny Mathis - Glenn Miller - Tito Puente - Simon and Garfunkel (2003) · Van Cliburn - The Funk Brothers - Ella Jenkins - Sonny Rollins - Artie Shaw - Doc Watson (2004) · Eddy Arnold - Art Blakey - Carter Family - Morton Gould - Janis Joplin - Led Zeppelin - Jerry Lee Lewis - Jelly Roll Morton - Joe Willie Pinetop Perkins - The Staple Singers (2005) · David Bowie - Cream - Merle Haggard - Robert Johnson - Jessye Norman - Richard Pryor - The Weavers (2006) · Joan Baez - Booker T. & the MG's - Maria Callas - Ornette Coleman - The Doors - Grateful Dead - Bob Wills (2007) · Burt Bacharach - The Band - Cab Calloway - Doris Day - Itzhak Perlman - Max Roach - Earl Scruggs (2008) · Gene Autry - The Blind Boys of Alabama - Four Tops - Hank Jones - Brenda Lee - Dean Martin - Tom Paxton (2009) Michael Jackson (2010) Julie Andrews - Roy Haynes - Juilliard String Quartet - The Kingston Trio - Dolly Parton - Ramones - George Beverly Shea (2011)

Il testo è disponibile secondo la "licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo"; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.

Autori del testo originale riprodotto sopra.