Sugababes

Sugababes: ultimi video musicali

Too Lost In You

Video Musicali

About You Now

Video Musicali

Easy

Video Musicali

Girls / Watershed

Video Musicali

Girls / Pre-watershed

Video Musicali

Red Dress

Video Musicali

In the Middle

Video Musicali

Freak Like Me

Video Musicali

Sugababes

Ammiccante pop al femminile.
Se a metà anni '90 il credo del pop grida 'Girl Power' e trova la sua più significativa incarnazione nelle Spice Girls, nel Nuovo Millennio la formula regge ancora e scorge nelle Sugababes, una delle band che può vantare diritti di prelazione sull'eredità di Scary, Sporty e le altre. È supremazia della solidarietà femminile trasformata in coreografie ammiccanti, look intriganti e vocalizzi orecchiabili all'istante. Una ricetta che garantisce il successo immediato.
Le radici del gruppo risalgono ai giorni di scuola in North West London, quando Keisha Buchanan e Mutya Buena condividono lo stesso amore per la musica garage e per le armonie transatlantiche, in particolare l'R&B. Gradualmente, le due cominciano a definire un sound che mescola i sapori dei club underground londinesi con gli ensemble delle dive statunitensi. Incrociato il loro cammino con Siobhan Donaghy, ottengono il primo contratto discografico nel 1998, con la Warner. Hanno appena 14 anni.
Due anni dopo, nel settembre 2000, fanno la prima entrée nel mondo glitterato del pop con l'irresistibile singolo "Overload": il brano entra subito in classifica, raggiungendo la posizione numero 6 in patria. Seguono le inevitabili apparizioni a Top of The Pops, le session fotografiche, i gran galà di premiazione e i primi concerti: per loro, la curva d'apprendimento è appena iniziata.
L'album "One Touch" esce nel novembre dello stesso anno e ottiene ottime recensioni oltre a un consenso unanime di pubblico che concorda sul fatto che il mix di R&B, garage e soul del gruppo "è più simile alle TLC che a Mel C". Il disco è candidato ai Brit Award e ai Mobo (premi specifici per la musica black) e, dopo altri due singoli deliziosi, "New Year" e "Soul Sound", le tre sono sui palchi dei maggiori festival oltre a trovarsi in tour per il mondo come esponenti di spicco del soul Motown e two-step (con tocchi cyborg!) di origine britannica.
Di ritorno dall'esperienza live, il sogno sembra incrinarsi con la dipartita di Siobhan nell'autunno 2001: apparentemente la sua naturale propensione verso l'indie rock avrebbe creato delle tensioni irreparabili con le altre due, più orientate verso pop e soul.
Scatta così la ricerca di una nuova cantante: dopo varie audizioni, trovano una valida sostituta in Heidi Range, ex-Atomic Kitten, originaria di Liverpool. Il combo, nel frattempo passato alla Universal e pieno di ritrovata energia, torna sotto i riflettori con una hit annunciata: "Freak Like Me" esce nella primavera 2002 e prende le mosse da "Are Friends Electric?", pezzo dell'icona del pop elettronico anni '80 di Gary Numan su cui canta Adina Howard. La canzone entra ovviamente nella heavy rotation delle radio e tv di ogni dove, affermandole non più come promettenti emergenti, ma come mature rappresentanti del teen-pop targato 2000.
Uguale fortunato destino tocca al secondo estratto "Round Round" e anche al disco stesso: "Angels With Dirty Faces" esce alla fine dell'estate, debutta al numero due della UK Album Chart e va alla grande in tutta Europa. Anche i successivi singoli ottengono un ottimo successo entrando tutti in classifica e regalando alle ragazze premi, partecipazioni e inviti a non finire.
La primavera dell'anno successivo il trio è già al lavoro per il terzo album. Il singolo di lancio è "Hole In The Head" ed è il primo pezzo che conquista anche il mercato statunitense raggiungendo addirittura la vetta della classifica Hot Dance Music/Club Play. A ottobre viene pubblicato "Three" che vende abbastanza bene e che riceve recensioni positive da ogni parte del mondo oltre che regalare alla band un altro Brit Award. Il gruppo parte per un lungo tour europeo e al ritorno partecipa insieme a Chris Martin, Dido e Robbie Williams e all'associazione BandAid alla realizzazione della cover "Do They Know It's Christmas?" che esce a Natale e raggiunge la vetta della chart inglese.
Finalmente il trio si concede un piccolo periodo di pausa e proprio subito dopo l'annuncio che si sono rimesse al lavoro arriva un'altra bella notizia: Mutya Buena è incinta del suo fidanzato Jay e partorirà una bimba di nome Tahlia Maya a marzo del 2005. Dopo una pausa evidentemente un po' forzata, le Sugababes tornano sul palco nell'estate del 2005 in occasione del live8 di Edimburgo e poco dopo danno alle stampe il disco "Taller In More Ways". Preceduto dal singolo "Push The Bottom" (secondo brano che arriva in vetta alle chart dance statunitensi), l'album presenta una virata verso un electropop maturo e consapevole e arriva in vetta alle classifica inglese dei dischi.
Mentre l'album va alla grande arriva però una notizia che nessuno si aspettava: Buena lascia il gruppo per dedicarsi alla famiglia. A sostituirla arriva Amelle Berrabah. Il cambio nella line up porta le band a registrare nuovamente delle tracce con la partecipazione della nuova arrivata che appaiono sulla seconda edizione dei disco. Nel 2006 esce "Overloaded: The Singles Collection" che contiene tutte le hit entrate nella Top 10 più due inediti, "Good To Be Gone ed "Easy".
Nell'estate del 2007 la band torna in studio di registrazione e a settembre esce il primo estratto dal nuovo disco, "About You Now", che vola in vetta alle chart e spiana la strada all'uscita di "Change. Il disco diventa il secondo del gruppo che debutta al numero 1 nella classifica inglese e ci resta per ben quattro settimane.
Appena terminato il tour e aver rimesso piede in terra britannica, la band si mette al lavoro per dar vita al suo disco numero 6. Il singolo di lancio è "Girls" che ancora prima di arrivare sugli scaffali dei negozi diventa uno dei singoli più scaricai di sempre. Nonostante il successo del brano, "Catfights And Spotlights", che esce a ottobre del 2008, non va come sperato diventando il disco piazzatosi alla posizione più bassa in classifica della storia del gruppo (peggio di questo aveva fatto solo il l'album di debutto).