Taylor Swift

Taylor Swift
  • La nuova stella americana - la più importante e sensazionale degli ultimi due anni - Taylor Swift ha [... altro]

La nuova stella americana - la più importante e sensazionale degli ultimi due anni - Taylor Swift ha unito milioni di ammiratori e accorciato le distanze tra generi musicali, diventando un fenomeno teen con vendite multiplatino.
Ora si sta preparando per la conquista successiva: attraversare l'Atlantico, in occasione della sua prima pubblicazione internazionale targata Universal Music. "FEARLESS" sarà un'irresistibile attrazione per il pubblico di Taylor che si sta già espendendo a livello globale: includerà i suoi successi più grandi come 'Our Song', 'Teardrops On My Guitar' e 'Should've Said No', così come l'ultimissimo successo 'Love Story' - schizzato in sole due settimane nella top 5 della classifica Billboard con più di 1 milione di download registrati.
"E' davvero emozionante visitare l'Europa e presentarmi per la prima volta ad un nuovo pubblico", dice Taylor. "Sono davvero eccitata e non vedo l'ora. Spero tanto che la mia musica possa superare le barriere, i confini e i generi".
I risultati ottenuti sinora non lasciano dubbi: nel 2006 - quando Taylor aveva 16 anni - c'erano già 5 sue canzoni al #1 di iTunes negli Stati Uniti e 2 al primo posto della prestigiosissima classifica di Billboard. Tutti questi successi sono tratti dall'omonimo primo album, che ha raggiunto il triplo platino. Tornando invece al periodo in cui stava cercando la giusta etichetta discografica, Taylor si è esibita in uno showcase per sola voce e chitarra in uno dei più famosi locali di Nashville: il Bluebird Café.
Tra le molte richieste che ricevette in seguito a quell'esibizione, decise di scegliere quella di Scott Borchetta e della sua nuova etichetta indipendente di Nashville, la Big Machine. "Mi disse 'Ho questo sogno di creare un'etichetta musicale e mi piacerebbe che tu fossi la mia prima artista'. Fu il modo in cui lo disse che mi fece convincere che fosse la scelta giusta da fare e ha davvero funzionato".
Quando Taylor parla dei sui inizi, è evidente come diventare un'artista è sempre stato più di un sogno: anzi, quasi una chiamata. "Per me la musica c'è sempre stata. Al punto che se nella stessa stanza c'è qualcuno che mi parla oppure una musica in sottofondo, io ascolto la musica. Sempre. Sono diventata appassionata di musica quando avevo sei anni, comprando li mio primo disco di LeAnn Rimes. Ho iniziato a desiderare di suonare più o meno a dieci anni, quando - facendo teatro - mi sono accorta che le mie parti preferite erano quelle dove potevo fare karaoke, così ho iniziato a farlo in alcuni festival e concorsi. A 11 anni ho implorato i miei genitori di portarmi a Nashville".
Quel viaggio ha aperto gli orizzonti di Taylor Swift al business della musica, facendole capire anche il valore di comporre canzoni proprie e l'importanza cruciale di pubblicarle. "Mi sono trasferita a Nashville con la mia famiglia quando avevo 13 anni e ho bussato alle porte di società di publishing, finchè ne avessi trovata una che mi avrebbe firmato. Sono stata la più giovane artista di sempre messa sotto contratto come cantautrice con la Sony Publishing".
Taylor Swift ha portato in giro le sue canzoni per tutti gli Stati Uniti, suonando davanti a più di 1 milione di persone in quasi 200 concerti. Ora, mentre si appresta a compiere 19 anni, le sue nuove canzoni mostrano ancora più maturità. Ne sono un esempio alcuni pezzi tratti dal secondo album "FEARLESS": il singolo 'Love Story', l'introspettiva 'Fifteen', la matura 'White Horse' (recentemente utilizzata nella premiere della fortunata serie tv 'Grey's Anatomy'). Come se tutto ciò non fosse abbastanza, Taylor ha debuttato anche al cinema, con apparizioni nel film di 'Hannah Montana' del 2009 e nel film in 3D dei Jonas Brothers.
"La musica deve necessariamente far parte delle mie giornate. E' lo strumento che hanno le persone per esprimere i propri sentimenti. A volte non ci rendiamo conto di quello che proviamo fino a quando qualcuno ce lo canta perfettamente in una canzone che, in quel momento, diventa la tua canzone preferita. Questa è una cosa davvero speciale, ed è un onore comporre musica che possa diventare la canzone preferita di qualcun altro".