The Calling

The Calling: ultimi video musicali

Could It Be Any Harder

Video Musicali

Things Will Go My Way

Video Musicali

For You

Video Musicali

Anything

Video Musicali

Our Lives

Video Musicali

Wherever You Will Go

Video Musicali

Adrienne

Video Musicali

Anything

Video Musicali

The Calling

Rock per le radio? Certo, ma con qualcosa in più: The Calling sono ispirati e malinconici, perfetti per piacere senza sembrare dozzinali. Precisamente, sono due le cose in più del gruppo e hanno anche un nome: Alex Band e Aaron Kamin. Le loro radici affondano nella terra scura della San Fernando Valley di Los Angeles, una città che con la stessa indifferenza dona e distrugge sogni. Aaron, il maggiore dei due, esce con la sorella di Alex e quando vede per casa la chitarra del fratello diventa curioso. Lei dice che è bravo, Aaron sorride: ha solo quindici anni, al massimo scimmiotta Kurt Cobain. E invece... Non appena Aaron sente cantare Alex, si innamora della sua voce, dimentica la sorella e i due iniziano a suonare insieme in ogni ritaglio di tempo. L'entusiasmo brucia dentro di loro: ci credono davvero e riescono a convincere anche la RCA Records, che prima li aiuta a crescere, poi li mette sotto contratto. Per farsi le ossa radunano una band vera, i Generation Gap, con un batterista di 58 anni e un bassista quarantenne. Ma presto la classe della chitarra di Aaron e la voce infuocata di Alex, fusi in un songwriting denso e non banale, li portano lontano: con i nuovi compagni Sean Woolstenhulme, Billy Mohler e Nate Wood danno vita a The Calling. Le due anime creative del gruppo scrivono fiumi di canzoni, la loro vena è impetuosa e ispirata e sgorga in "Camino Palmero" (2001), il disco di debutto. Il video "Wherever You Will Go", in heavy rotation su MTV nel 2002, conferma il talento vocale di Alex e lancia il gruppo tra le stelle emergenti del rock adolescenziale, grazie anche a un look studiato ad hoc e a un sound dalle venature romantic-pop di presa sicura. La voce di Band, il successo dei singoli (anche "Unstoppable" diventa un hit) e le atmosfere romantico-acustiche della loro musica proiettano i Calling nell'effimero empireo dei gruppi 'di moda' , portandoli a comparire nel film "Le Ragazze Del Coyote Ugly" e a prestare i loro brani per alcuni spot pubblicitari. Ma i cinque californiani credono nella loro musica e non hanno nessuna intenzione di passare per meteore: dopo una intensa stagione live, si ri-chiudono in studio per lavorare al nuovo album, il cui primo singolo, "Our Lives", vede la luce su Internet a marzo 2004: Alex e soci intrattengono un continuo dialogo con i fan sul loro sito e hanno pensato di regalare un'anteprima esclusiva su AOL. I Calling partono per un tour mondiale necessario a lanciare il nuovo CD, dal titolo "Two". A giugno del 2004 Aaron decide di prendersi una pausa e decide di lavorare "dietro le quinte" per un po', anche se non lascia definitivamente la band. I The Calling partono per il tour e a supportare Alex arrivano quattro nuovi membri: Daniel Damico (chitarra), Justin Derrico (chitarra), Corey Britz (basso) e Justin Meyers (batteria). Il tour li porta in Italia il 21 ottobre dello stesso anno e la data milanese registra uno storico sold-out.