The Calling

The Calling: ultimi video musicali

The Calling - Things Will Go My Way

Video Musicali

The Calling - For You

Video Musicali

The Calling - Anything

Video Musicali

The Calling - Our Lives

Video Musicali

The Calling - Wherever You Will Go

Video Musicali

The Calling - Adrienne

Video Musicali

The Calling - Could It Be Any Harder

Video Musicali

The Calling - Anything

Video Musicali

The Calling

Rock per le radio? Certo, ma con qualcosa in più: The Calling sono ispirati e malinconici, perfetti per piacere senza sembrare dozzinali. Precisamente, sono due le cose in più del gruppo e hanno anche un nome: Alex Band e Aaron Kamin. Le loro radici affondano nella terra scura della San Fernando Valley di Los Angeles, una città che con la stessa indifferenza dona e distrugge sogni. Aaron, il maggiore dei due, esce con la sorella di Alex e quando vede per casa la chitarra del fratello diventa curioso. Lei dice che è bravo, Aaron sorride: ha solo quindici anni, al massimo scimmiotta Kurt Cobain. E invece... Non appena Aaron sente cantare Alex, si innamora della sua voce, dimentica la sorella e i due iniziano a suonare insieme in ogni ritaglio di tempo. L'entusiasmo brucia dentro di loro: ci credono davvero e riescono a convincere anche la RCA Records, che prima li aiuta a crescere, poi li mette sotto contratto. Per farsi le ossa radunano una band vera, i Generation Gap, con un batterista di 58 anni e un bassista quarantenne. Ma presto la classe della chitarra di Aaron e la voce infuocata di Alex, fusi in un songwriting denso e non banale, li portano lontano: con i nuovi compagni Sean Woolstenhulme, Billy Mohler e Nate Wood danno vita a The Calling. Le due anime creative del gruppo scrivono fiumi di canzoni, la loro vena è impetuosa e ispirata e sgorga in "Camino Palmero" (2001), il disco di debutto. Il video "Wherever You Will Go", in heavy rotation su MTV nel 2002, conferma il talento vocale di Alex e lancia il gruppo tra le stelle emergenti del rock adolescenziale, grazie anche a un look studiato ad hoc e a un sound dalle venature romantic-pop di presa sicura. La voce di Band, il successo dei singoli (anche "Unstoppable" diventa un hit) e le atmosfere romantico-acustiche della loro musica proiettano i Calling nell'effimero empireo dei gruppi 'di moda' , portandoli a comparire nel film "Le Ragazze Del Coyote Ugly" e a prestare i loro brani per alcuni spot pubblicitari. Ma i cinque californiani credono nella loro musica e non hanno nessuna intenzione di passare per meteore: dopo una intensa stagione live, si ri-chiudono in studio per lavorare al nuovo album, il cui primo singolo, "Our Lives", vede la luce su Internet a marzo 2004: Alex e soci intrattengono un continuo dialogo con i fan sul loro sito e hanno pensato di regalare un'anteprima esclusiva su AOL. I Calling partono per un tour mondiale necessario a lanciare il nuovo CD, dal titolo "Two". A giugno del 2004 Aaron decide di prendersi una pausa e decide di lavorare "dietro le quinte" per un po', anche se non lascia definitivamente la band. I The Calling partono per il tour e a supportare Alex arrivano quattro nuovi membri: Daniel Damico (chitarra), Justin Derrico (chitarra), Corey Britz (basso) e Justin Meyers (batteria). Il tour li porta in Italia il 21 ottobre dello stesso anno e la data milanese registra uno storico sold-out.