The Cardigans

The Cardigans: ultimi video musicali

For What It's Worth

Video Musicali

Erase/Rewind

Video Musicali

I Need Some Fine Wine And You Need To Be Nicer

Video Musicali

Lovefool

Video Musicali

Rise & Shine (2nd Version)

Video Musicali

My Favourite Game “Stone Version”

Video Musicali

Lovefool

Video Musicali

Carnival

Video Musicali

The Cardigans

Melodici, seducenti, amatissimi.
Originari di Jonkoping, una piccola cittadina svedese vicino a Malmoe, i Cardigans nascono nel 1992 ad opera di un duo di metallari convertiti al pop, il chitarrista amante anche del jazz Peter Svensson e il bassista Magnus Sveningsson. Con loro ci sono Bengt Lagenberg (batteria e flauto), Lasse Johansson (chitarra e tastiere) e soprattutto la biondissima, magnetica cantante Nina Persson, che è anche autrice dei testi.
I cinque vanno a vivere tutti insieme in un piccolo appartamento e cominciano a comporre, ispirati dal pop anni Sessanta. Per certi versi protagonisti anch'essi del revival dell'easy listening, perennemente sul crinale della melodia zuccherosa senza cascarci mai (potenza di musicisti che conoscono il loro mestiere), i Cardigans esordiscono nel 1994 con un disco pubblicato soltanto in Svezia – per l'etichetta Stockholm Records - dal titolo "Emmerdale", che contiene già la futura hit "Rise And Shine". Il successo in madrepatria è notevole, tanto che i lettori del magazine Slitz lo votano disco dell'anno.
Il resto del 1994 è tutto speso in giro per l'Europa a suonare, dopodiché il quintetto si rimette al lavoro e incide "Life" (1995), che contiene anche molte tracce ri-registrate di "Emmerdale", ad uso e consumo del mondo intero. Il successo è clamoroso: un milione e mezzo di copie vendute, un buon riscontro (miracolo!) negli Stati Uniti e lo status di cult band in Giappone.
É "Lovefool", il singolo inserito nella colonna sonora di "Romeo + Giulietta", a consacrare il definitivo successo della band, che diventa davvero planetario con l'LP "First Band On The Moon". I Cardigans piazzano qualche altro milione di copie, concedendosi anche il lusso di certi arrangiamenti più cerebrali e di più dense inquietudine chitarristiche. Al disco segue un impegno promozionale erculeo: partecipano al David Letterman Show e compaiono addirittura in una puntata di Beverly Hills 90210, si esibiscono a Top Of The Pops, intasano MTV in heavy rotation e fanno man bassa di copertine.
Con "Gran Turismo" del 1998, i Cardigans abbandonano in parte le sornione sonorità easy listening, in favore di un suono più duro ed elettronico. Ancora una volta, le classifiche di mezzo mondo non sanno resistere alla voce di Nina e premiano la band, nonostante il vespaio di polemiche scatenate dal video di "My Favourite Game", arrapato da reminiscenze del morboso "Crash" di David Cronenberg.
Poi, l'attesa per il successore di "Gran Turismo" si fa estenuante. I Cardigans, per la prima volta da quando sono insieme, si prendono una pausa riflessiva. Solo nel 2001 – superati i dubbi e le stanchezze e recuperata la convinzione - cominciano a lavorare sul nuovo disco, ma le registrazioni si protraggono ben oltre le previsioni: pare che i Cardigans, e lo dice la stessa Nina, fatichino a trovare il filo di Arianna nel materiale inciso e re-inciso un'infinità di volte. A metà del 2002 il nuovo disco è ancora in alto mare.
Nel febbraio del 2003, finalmente, esce il singolo "For What It's Worth", apripista dell'agognato "Long Gone Before Daylight", pubblicato il mese seguente. Il disco ospita la crème della scena rock svedese: Pelle Almqvist degli Hives, Ebbot Lundberg dei Soundtrack Of Our Lives e Nick Royale degli Hellacopters.