Tom Baxter

Tom Baxter

Artista a tutto campo.
Nato nel Suffolk il 29 ottobre 1973, ma cresciuto in Cornovaglia, Tom Baxter è da sempre immerso nella musica grazie a due genitori musicisti, entrambi attivi nel circuito britannico folk degli anni '60 finché non decidono di mettere radici nel Suffolk. A 19 anni Tom abbandona il tetto familiare per seguire la sua strada, che porta inevitabilmente a Londra e a una formazione musicale solida.
Sempre in compagnia della sua chitarra, il giovane si esibisce nei locali della zona riuscendo a ritagliarsi un suo pubblico. Il vero salto di qualità arriva quando Tom suscita l'interessa non di una label qualsiasi ma di una delle major per eccellenza, Sony (diventata dopo pochi mesi SonyBMG). Nel 2004 viene pubblicato "Feather And Stone", disco che ottiene un discreto successo e consente a Tom, per la prima volta in vita sua, di partire per un vero tour da headliner per la Gran Bretagna.
Ma da un certo punto in avante le cose virano per il verso sbagliato e presto avviene la rottura tra cantante ed etichetta. Tom non si scoraggia e autoproduce il suo secondo disco, che viene accompagnato da un'iniziativa molto insolita e originale: per ognuna delle 10 canzoni Tom dipinge altrettanti quadri (la pittura è l'altra sua arte) e li rivende per finanziare le spese del nuovo CD. Alla fine Tom Baxter riesce a spuntarla e all'inizio del 2007 vede la luce "Skybound": registrato in soli 5 giorni presso gli Stacey's Studio di Chelsea, l'album è un vibrante affresco della vita del suo autore, dall'adolescenza alla maturità, in un concentrato di passione, delusione, sconforto e redenzione.