Will Young

Will Young
  • Urban, Teen Pop, Dance-Pop, Adult Contemporary, Pop
  • Data spartiacque: 9 febbraio 2002. Prima, un ragazzo carismatico e trasandato, che sogna il musical e [... altro]

What The World Needs Now Is Love (WWF Campaign)

Data spartiacque: 9 febbraio 2002. Prima, un ragazzo carismatico e trasandato, che sogna il musical e tira a campare lavorando in un bar; poi, un Idolo Del Pop.
William Robert Young nasce il 20 gennaio 1979 a Hungerford, nel Berkshire. La mamma fa la casalinga, il papà è uomo d'affari, intorno ci sono animali domestici di ogni sorta (cani gatti e anche anatre), ma soprattutto una sorella maggiore e il gemello Rupert - i due hanno la strana empatia di ammalarsi sempre in contemporanea.
A 19 anni inizia a frequentare la Exeter University e nel frattempo canta in qualche spettacolino arrabattato, roba da college e da ventenni. Poi, quando si laurea in Scienze Politiche, decide di tentare la strada della musica. Si trasferisce a Ladbroke Grove, Londra, si iscrive alla Arts Educational School per specializzarsi nel musical e intanto arrotonda lavorando in un bar e prestandosi come modello part-time.
L'iscrizione al programma televisivo Pop Idol (una specie di Operazione Trionfo in chiave british) è niente più che una boutade, tanto per provare. Invece Will sopravvive alle eliminatorie draconiane e, settimana dopo settimana, raffina le sue doti vocali, lasciando di stucco amici e parenti. 9 febbraio 2002: finale di Pop Idol, Will e Gareth Gates duellano per il trionfo. Will si esibisce nella sacra "Light My Fire", gli spettatori inglesi si mobilitano a milioni e il loro voto stende Gareth e incorona Will.
Da qui inizia un'altra vita, suggellata dal milione di copie del singolo "Anything Is Possible/Evergreen" (2002) vendute in una settimana: record nazionale, per un singolo di debutto. Will si confessa gay e in seguito si dichiara (confusamente) marxista, salvo poi esibirsi per la regina nel concerto di giugno a Buckingham Palace. In autunno escono il singolo "Don't Let Me Down/You And I" e il disco di debutto, "From Now On" (distribuito in Italia all'inizio del 2003), che porta Will a superare i confini inglesi. Per tutto l'anno si susseguono singoli che volano immediatamente al top delle chart inglesi, tra cui spicca il duetto con l'ex rivale Gareth Gates sulle note di "The Long And Winding Road".
A dicembre esce la sua seconda prova discografica: "Friday's Child", cinque volte disco di platino. Nel 2004 il suo tour teatrale registra il tutto esaurito. Il 2005 inizia con la vittoria del suo secondo Brit Award per il singolo "Your Game" e continua con la partecipazione di Will a diversi festival europei e all'Edinburgh 50,000 - The Final Push, l'evento conclusivo del Live 8 dove divide il palco con James Brown cantando "Papa's Got A Brand New Bag". A novembre viene pubblicato il terzo LP "Keep On" contemporaneamente al primo estratto "Switch It On".
Nel 2006 altri due singoli scalano le classifiche, "All Time Love" e "Who Am I", e a maggio Will riceve la notizia che è stato votato come l'artista britannico preferito di tutti i tempi in un sondaggio di una radio commerciale, superando Robbie Williams, Paul McCartney e le Spice Girls.